Fake dee ryo dating we have been dating for 2 months


04-Apr-2019 16:48

Il titolo è "Fake: un'indagine confidenziale" (...) Al momento so che è in corso un sequel della stessa autrice, ma con così come ne ho apprezzato l'autoironia e la leggerezza volontaria, distribuita nei momenti giusti, senza smorzare eccessivamente le situazioni più drammatiche (non mancano casi con cadaveri mutilati, per esempio).Inoltre, a rendermi la lettura molto gradevole hanno contribuito altri elementi, come il fatto che l, optando invece per delle situazioni sì trite e ritrite, ma più vicine a quelle dello shoujo manga e meno problematiche.Fake è un manga BL poliziesco in 7 volumi pubblicato dal 1994 al 2000 (anche se al momento è in corso un sequel con un tratto più moderno), scritto e disegnato da Sanami Matoh, mangaka di cui non avevo mai sentito parlare nel giro del BL, quindi non sapevo proprio cosa aspettarmi, se non appunto quello che avevo visto nell'OAV e, fidatevi, non era poi tutta 'sta gran bellezza.Come nel ben più noto New York New York, anche in Fake ci troviamo nella Grande Mela, con la differenza che qui entrambi i protagonisti sono due detective: Randy "Ryo" Mac Lean e Dee Laytner.Certo, le trashate palesi non mancano, come il fatto che tutti capiscano che Dee è in parte giapponese perchè i suoi occhi... Nelle scene d'azione poi si fa ancora più caotico, ma con il passare dei volumi diventa più pulito e dal volume 5.Le scene d'azione, però, restano sempre un grosso problema, soprattutto vista la natura del titolo.

fake dee ryo dating-31

Live adult cam chat for free and without credit card

The characters are what really got to me--you can't get much more real than them.

Si segnala anche la presenza di due personaggi secondari dotati di poteri ESP, abbastanza fuori luogo nel contesto della serie, ma ho scoperto che erano un cameo di un'altra serie dell'autrice, quindi si lascia correre tutto sommato, visto che comunque il tenore di Fake è quello dei telefilm di serie B anni '90, ci vuole un tocco di sovrannaturale a caso! Non vengono proposti enigmi interessanti e i casi consistono più che altro nell'acciuffare l'unico sospettato plausibile, quello con la faccia torva e gli effettini loschi attorno.